CORSI

   

Vengono proposti brevi corsi su temi di interesse comune per la recovery. Questi, sono ispirati al modello dei Recovery College inglesi.

Gli argomenti e la struttura dei corsi vengono scelti con l’apporto delle persone interessate a frequentarli. 

Alcuni corsi sono aperti a familiari, operatori sanitari e sociali e cittadini.


Perché i Corsi

  • Perché diverse ricerche hanno mostrato che, in condizioni adeguate, si acquisiscono informazioni e strumenti in modo più stabile quando si è coinvolti come studenti piuttosto che come pazienti (vedi in particolare l’esperienza dei Recovery College inglesi)
  • Perché la cornice del corso può unire il bisogno di socialità a quello di crescita e confronto su temi comuni, per portarsi a casa qualcosa di significativo e realmente utile.
  • Per stimolare le persone a scoprire che cosa desiderano o sperano da sé stessi, cosa che spesso è latente o deviata su obiettivi troppo lontani, mentre il cammino verso la Recovery è ad un piccolo passo da noi, basta vederlo.

L'approccio è quello di stimolare le risorse delle persone, piuttosto che soffermarsi troppo sulla analisi dei punti deboli. Incoraggiando le persone a sviluppare conoscenze, competenze e aspirazioni sarà più facile spostare l'attenzione sui piccoli successi personali. 


I corsi possono coprire varie aree tematiche, dalla salute al lavoro, alla vita sociale, per facilitare il recupero di un ruolo attivo nel proprio percorso di ripresa.


Perché la co-costruzione dei corsi 

  • Co-produrre significa affiancare ed integrare reciprocamente il sapere esperienziale e professionale di tutti, facilitatori e non, persone e professionisti.
  • Co-produrre può servire a sperimentare una certa auto-esposizione personale e delle proprie idee nel gruppo ed elaborare in modo costruttivo i rimandi che si hanno dal gruppo stesso. Comporta allo stesso tempo una certa assunzione di responsabilità per fare un passo avanti verso un vero protagonismo nel proprio percorso di ripresa.